Delibera assembleare

Delibera assembleare: il Giudice competente per valore in materia di impugnazione delle delibere assembleari.

Nel caso di impugnativa di una delibera condominiale da parte di un condomino il quale, contesta specificatamente la somma riportata a proprio carico nel bilancio consuntivo, ai fini della determinazione della competenza per valore occorre far riferimento soltanto all’entità della spesa specificatamente contestata anche se, il singolo condomino, abbia chiesto l’intero annullamento della delibera assembleare.

Delibera assembleare

In buona sostanza, il valore della causa deve essere commisurato all’importo imputato pro quota al condòmino che ha impugnato la deliberazione.

Da ciò ne consegue che, occorre far riferimento all’importo contestato, relativamente alla sua singola obbligazione e non all’intero ammontare risultante dal riparto approvato dall’assemblea.

Pertanto, se la somma contestata è pari o inferiore ad € 5.000,00 la competenza per valore a decidere la controversia sarà attribuita al Giudice di Pace mentre, ove la somma contestata fosse superiore ad € 5.000,00, la competenza per valore a decidere la controversia sarà invece devoluta al Tribunale.

Corte di Cassazione ex multiss nn. 21227 del 15.05.2018 – 16898/2013 – 6363/2010

 

Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.